La Luna ha dei colori: la sua superficie selenica è composta da rocce simili a quelle terrestri e ci sono zone in cui la composizione chimica può cambiare, a seconda del tipo di minerali prevalenti. Ogni minerale ha una colorazione tipica; se varia l’abbondanza di un certo minerale, allora può cambiare, in modo leggero, il colore. Le differenze cromatiche sono molto tenui e visibili solo attraverso un’opportuna tecnica fotografica, la cosiddetta Mineral Moon.

Dati di scatto:
70 scatti a 560mm; f11; 1/500 sec; iso 100; corpo Canon EOS RP; obiettivo Canon 100-400 IS II USM; moltiplicatore 1,4x; astroinseguitore Minitrack LX2.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...